Concimazione

Non dimenticare mai di nutrire il tuo prato

Perché è importante nutrire il tappeto erboso?

La disponibilità nel suolo di nutrienti, nelle quantità e nei tempi adeguati alle necessità del tappeto erboso, rappresenta un prerequisito per il suo regolare sviluppo e la corretta crescita dei culmi e delle radici.

Durante i mesi invernali appena trascorsi il prato ha consumato piano piano le riserve nutritive incamerate nei suoi organi di riserva (stoloni, rizomi e apparati radicali in generale).

Con l’aumentare delle ore di luce e con la ripresa termica e l’innalzamento lento ma graduale delle temperature dell’aria e nel suolo, il tappeto erboso necessita di una vera e propria spinta vegetativaper risvegliare ed accelerare tutti i processi metabolici che hanno rallentato durante l’inverno.

Come nutrire il prato correttamente

La corretta nutrizione del tappeto erboso ha un ruolo fondamentale nella gestione e nella riuscita di un prodotto di qualità. Deve infatti mantenerlo costantemente sano, robusto, e perfettamente utilizzabile. La concimazione minerale infatti deve compensare il divario fra la richiesta di nutrienti da parte del prato e la loro disponibilità.

Il calcolo delle esigenze nutritive si basa sulla biomassa prodotta durante l’anno per lo sviluppo dei vari organi come foglie, culmi, stoloni, rizomi e le altre radici in stretta correlazione con l’utilizzo funzionale del manto erboso (sportivo, ricreativo, ornamentale) tenendo quindi presente gli stress ai quali sarà sottoposto.

Trattandosi di graminacee dove gli elementi strutturali predominanti sono le foglie e i culmi, la produzione proteica sta alla base di tutto il sistema. Ma trattandosi anche di un ecosistema con evidenti implicazioni estetiche e funzionale, anche il colore e la resistenza al calpestamento, alle malattie, alla siccità, etc., diventano fattori imprescindibili

Un concime per ogni esigenza del tappeto erboso

Le nostre linee di fertilizzanti Turfeed Pro e  Nature Lab, contengono specifici prodotti studiati appositamente per questo importante ed essenziale compito primaverile senza rischi di macchie o bruciature:

Per prati domestici, azione bilanciata tra spinta e durata nel tempo

NatureLab Growth 19.5.10 e Universale 15.5.10. Permettono di ottenere un’equilibrata crescita vegetativa, riducendo i fattori di sviluppo delle infestanti e delle patologie ed aumentando la resistenza agli stress climatici ed al calpestio. Immediato effetto colore.

Per impianti sportivi ed intenso calpestio

TurFeed Pro Sport 28.5.10 è un fertilizzante ideale nelle concimazioni di spinta vegetativa e di mantenimento per tappeti erbosi sottoposti ad intenso calpestio. La scelta delle materie prime e la cura della granulometria ne fanno un fertilizzante estremamente sicuro ed efficace, in grado di avere effetto immediatamente dopo l’applicazione anche a basse temperature.

Per una spinta vegetativa bilanciata controllata e duratura

TurFeed Pro Speedball 24.5.10 e TurFeed Pro Magic 25.0.15. Il rapporto bilanciato e la presenza di materie prime di altissima qualità permettono di ottenere un’equilibrata crescita vegetativa, riducendo i fattori di sviluppo delle infestanti ed aumentando le capacità di resistenza del tappeto erboso agli stress climatici e al calpestio. 

Grandi estensioni, rapido risultato

NatureLab Golden Golf 20.0.8. Applicazioni di Golden Golf sono consigliate da febbraio inoltrato fino a maggio. E poi da settembre fino a metà novembre per ottenere un recupero veloce del tappeto erboso scarico di colore e sottoposto a intenso utilizzo. Il preciso rapporto tra gli elementi nutritivi e la forma di rilascio controllato permettono di ottenere un immediato effetto rinverdente. Non solo, anche una lunga ed equilibrata crescita vegetativa, riducendo i fattori di sviluppo delle infestanti e delle patologi. Aumentando così anche la resistenza agli stress climatici.

Articoli Correlati